Bilancio preventivo e consuntivo PDF Stampa E-mail

 

Sezione relativa al bilancio preventivo e consuntivo, come indicato da: art. 29, c. 1, d.lgs. n. 33/2013; art. 1, c. 15, l. n.190/2012; art. 32, c. 2, l. n.69/2009; art. 5, c. 1, d.p.c.m. 26 aprile 2011.

bilancioBilancio preventivo 

è il documento di indirizzo politico-finanziario con il quale il Consiglio comunale, su iniziativa della Giunta, indica:
  • dove, come e quanti fondi sia necessario reperire
  • dove, come e quanti fondi sia necessario spendere per una efficace azione amministrativa dell'Ente.
Il bilancio di previsione degli Enti Locali, tra cui i Comuni, è regolamentato dalla legge. Nelle more dell’approvazione del bilancio di previsione la capacità di spesa dell’Ente è limitata, per ciascun capitolo di spesa, ad un dodicesimo per mese, rispetto a quanto stanziato con il bilancio di previsione dell’anno precedente.

CONTENUTO DELL'OBBLIGO: Bilancio di previsione di ciascun anno in forma sintetica, aggregata e semplificata, anche con il ricorso a rappresentazioni grafiche (ambito soggettivo B  = Amministrazioni pubbliche di cui all'art. 1, comma 2, del d.lgs. 30 marzo 2001, n. 165 etc..)

 

Anno  2016  2014  
2013  
2012  
2011  
2010  

Documento Unico di Programmazione (DUP) 
(art. 170, comma 1, del D.Lgs. n. 267/2000).

Il Documento Unico di Programmazione (DUP) è lo strumento che permette l’attività di guida strategica ed operativa dell'Ente. Il DUP costituisce, nel rispetto del principio del coordinamento e coerenza dei documenti di bilancio, il presupposto necessario di tutti gli altri documenti di programmazione. Si compone di due sezioni:

  • la Sezione Strategica, che ha un orizzonte temporale di riferimento pari a quello del mandato amministrativo;
  • la Sezione Operativa, che è collegata temporalmente al bilancio di previsione.

Documento Unico di Programmazione (DUP) 2016-2018 - approvato con deliberazione G.C. n. 55 del 19.04.2016

 



bilancio

Bilancio consuntivo (Rendiconto)

è il documento che alla fine dell’anno finanziario indica le entrate e le spese realizzate da una amministrazione, un ente, un'impresa. Si conclude indicando se la struttura ha raggiunto:

  • un risultato contabile di avanzo, cioè se le entrate sono superiori alle uscite,
  • pareggio, cioè se le entrate e le uscite si equivalgono,
  • o disavanzo, cioè se le uscite sono superiori alle entrate.
Il bilancio consuntivo indica inoltre se ci sono state variazioni di spesa rispetto al bilancio preventivo

CONTENUTO DELL'OBBLIGO: Bilancio consuntivo di ciascun anno in forma sintetica, aggregata e semplificata, anche con il ricorso a rappresentazioni grafiche (ambito soggettivo B  = Amministrazioni pubbliche di cui all'art. 1, comma 2, del d.lgs. 30 marzo 2001, n. 165 etc..)

 

Anno
20152014
2013
2012
2011
2010

 


Per richiedere dati, documenti o informazioni che non trovate in questa pagina, per quanto soggetti a pubblicazione, inoltrate una semplice domanda di "accesso civico" al Responsabile della trasparenza, con le modalità che trovate CLICCANDO QUI.

 


I documenti presenti in queste sezioni sono in formato PDF, Word, Excel o Autocad e necessitano di Acrobat Reader o dei relativi viewer per essere visualizzati. E' possibile scaricare gratuitamente il programma Acrobat Reader o i visualizzatori Word, Excel o Autocad mediante i link sottostanti.