Biblioteca
Biblioteca PDF Stampa E-mail

ORARI ESTIVI DI APERTURA AL PUBBLICO
DAL 5 GIUGNO 2017 AL 9 SETTEMBRE 2017

ORARI BIBLIOTECA COMUNALE 
Tel.: 0386.300291

ORARI INFORMAGIOVANI 
Tel.: 0386.300292

 
Martedì  9.30 - 12.30   

Mercoledì   17.00 - 21.00
Giovedì 9.30 - 12.30
 
Venerdì 9.30 -12.30  
Sabato 09.30 - 12.30  
     
Martedì 09.30 - 12.30
Mercoledì
17.00 - 21.00
Giovedì 09.30 - 12.30  
Venerdì 9.30 - 12.30
 
Sabato 09.30-12.30  

EVENTI/NEWS

"CARMINA BURANA"
ovvero "Desiderium vitae"
incontro con ascolti guidati

OSTIGLIA
VENERDI' 16 GIUGNO, ORE 18.15

Biblioteca Musicale Greggiati (Palazzo Foglia)
---------------------------------
CONFERENZA STAMPA
presentazione Anniversario del Comune 1217-2017
ore 17.45


Venerdì 16 giugno, alle ore 18.15, la Biblioteca Musicale "G. Greggiati" propone un evento con ascolti guidati de "Carmina Burana" (musicati da Carl Off), con la partecipazione del prof. Giorgio Moreno Piccinini. Coordina Elisa Superbi, responsabile della Biblioteca Greggiati.
L'iniziativa è organizzata nell'ambito degli eventi collaterali della rievocazione storica "Anniversario del Comune 1217-2017" che sarà presentata nei dettagli, in Conferenza Stampa, lo stesso giorno, alle ore 17.45.
L'ingresso alla Biblioteca e all'evento è libero e gratuito, adatto a tutti. Un brindisi conclusivo sarà offerto a tutti i partecipanti.

Nota/Carmina Burana. Eseguito per la prima volta nel 1937 a Francoforte sul Meno, musicato da Carl Off. E' stato introdotto dallo studioso Johann Andreas Schmeller nel 1847 in occasione della prima pubblicazione del manoscritto. Tale codice comprende 315 componimenti poetici su 112 fogli di pergamena decorati con 8 miniature. Sembra che tutte le liriche dovessero essere destinate al canto, ma gli amanuensi autori di questo manoscritto non riportarono la musica di tutti i canti poetici, tanto che possiamo ricostruire l'andamento melodico solo di 47 di essi. Il codice è suddiviso in sezioni: Carmina moralia (CB:1-55), argomento satirico e morale; Carmina veris et amoris (CB:56-186), argomento amoroso; Carmina lusorum et potatorum (CB:187-226), canti bacchici e conviviali; Carmina divina, argomento moralistico sacrale (CB: 227 e 228) (questa parte fu probabilmente aggiunta all'inizio del secolo XIV). I testi (tutti in latino eccetto 47, scritti in alto tedesco) hanno argomento molto diverso tra loro, e dimostrano la poliedricità della produzione goliardica. Se da un lato troviamo i ben noti inni bacchici, le canzoni d'amore ad alto contenuto erotico e le parodie blasfeme della liturgia, dall'altro emergono un moralistico rifiuto della ricchezza e la sferzante condanna della curia romana, nella quale molti membri erano sempre e solo dediti alla ricerca del potere. Autori di questi versi: i cosiddetti clerici vagantes.
I testi originali sono inframmezzati da notazioni morali e didattiche, come si usava nel primo Medioevo, e la varietà degli argomenti (specialmente religioso e amoroso ma anche profano e licenzioso) e delle lingue adottate, riassume le vicende degli autori, i clerici vagantes altrimenti detti goliardi (dal nome del mitico vescovo Golia) che usavano spostarsi tra le varie nascenti università europee, assimilandone lo spirito più concreto e terreno.
Molti dei canti dei Carmina Burana sono scritti in "campo aperto", ovvero con neumi senza pentagramma, per cui se la melodia è riconducibile al canto gregoriano il problema è quello armonico e ritmico, in quanto manca qualunque indicazione. Per quanto un'interpretazione certa ed oggettiva sia oggi molto difficile e varie soluzioni possano essere valide, tra i pochi tentativi di una corretta interpretazione filologico-musicale si possono citare lo studio e le incisioni realizzate dal Clemencic Consort, da I Madrigalisti di Genova e dallo Studio der Frühen Musik - Early Music Quartet di Thomas Binkley registrato nel 1964 (Teldec).

-------------------------

VENDITA LIBRI E RIVISTE SDEMANIALIZZATI

Prosegue la vendita di libri e riviste sdemanializzati e/o donati della Biblioteca Comunale.

--------------------------------------------------------------------------------------------

LO SCAFFALE DEL LIBERO SCAMBIO
Lo Scaffale del Libero Scambio è un servizio gratuito che nasce allo scopo di: dare una seconda vita a libri donati alla biblioteca e non inseriti nel patrimonio in quanto doppi o già posseduti da altre biblioteche; avvicinare alla biblioteca cittadini che normalmente non ne usufruiscono con un’offerta di lettura priva di tutte le norme che regolano il prestito; stimolare la diffusione della lettura e lo scambio dei libri: da uno scaffale appositamente predisposto è possibile prendere i libri, tenerli, riportarli, portarne altri.

I SERVIZI OFFERTI DALLA BIBLIOTECA

Prestito gratuito dei libri
Prestito gratuito del materiale multimediale (DVD, CD audio, CD Rom)
Servizio di prestito interbibliotecario
Consultazione automatizzata dei seguenti cataloghi: catalogo provinciale del materiale librario, periodici in abbonamento e non, materiale multimediale, fondi antichi
Bibliografie e ricerche bibliografiche su richiesta
Attività di collaborazione con le scuole del territorio
Aggiornamento del patrimonio bibliografico
Sale di lettura e di studio per adulti, ragazzi e bambini
Sala di lettura per quotidiani e riviste
Possibilità di consultazione e visione in sede del materiale

COSA POSSO TROVARE IN BIBLIOTECA:

narrativa
saggistica: medicina, giardinaggio, cucina, fai da te, astrologia, storia, geografia, attualità, scienze, intercultura, religioni, diritto, economia, finanza, arte, cinema e spettacolo
guide turistiche, racconti di viaggio
libri per bambini e ragazzi
fumetti
riviste e giornali
Film
Musica
Audiolibri

Responsabile della Biblioteca: dott.ssa Laila Baraldi
Tel. 0386.300291
E-mail Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.
Link: www.comune.ostiglia.mn.it
www.biblioteche.mn.it